Serve aiuto?

La luce del sole è fonte di benessere, non ci sono dubbi.

I vantaggi che ne derivano sono tanti: incrementa la produzione di vitamina D, stimola il sistema immunitario e migliora la circolazione.
Grazie ad un’illuminazione diretta non ci sono sforzi per la vista, gli occhi non si affaticano e ci si stanca meno.
La luce naturale, inoltre, è importante quando si studia o si lavora, serve infatti a mantenere alto il livello di concentrazione e produttività.

Insomma, una casa ben illuminata mette di buon umore, regala maggior comfort e relax e ti fa apprezzare di più lo spazio domestico.

LUCE NATURALE E RISPARMIO ENERGETICO

La prima azione da svolgere per non sprecare energia e risparmiare è quella di ricordarsi sempre di spegnere l’interruttore della luce appena lasciata una stanza.
Sembra una cosa banale, ma non è così scontata e per molti non è diventata ancora un’abitudine.

Se si è particolarmente smemorati, si può decidere di installare un interruttore a tempo, in modo tale che la luce si spenga in automatico nel giro di pochi minuti.

La luce naturale, in particolare durante la stagione estiva, è l’alleata perfetta per ottimizzare i consumi ed evitare di azionare gli interruttori.

ZONE DELLA CASA E LUCE

Per far sì che la luce possa “entrare” in casa tua nella maniera più agile possibile, è utile scegliere finestre utili a garantire una buona illuminazione per tutta, o quasi, durante la giornata.

Ottime soluzioni sono i sistemi scorrevoli in alluminio dal design curato e minimal, una lunga durata nel tempo e resistenza massima agli agenti atmosferici.

Prima di passare all’acquisto bisogna sempre considerare la posizione dell’abitazione, l’esposizione alla luce solare.
Inoltre non tutti gli ambienti necessitano della stessa quantità di luce, basta pensare ad esempio alla camera da letto, tra le stanze è senza dubbio quella che ha meno bisogno di essere illuminata, appartiene alla cosiddetta “zona notte”.

Al contrario le stanze che vengono visitate più spesso, dove si svolgono più attività, sono quelle che hanno bisogno di ricevere più luce, appartengono alla “zona giorno”.
Importante ricordare che le finestre, nelle differenti stanze, devono essere posizionate in base al tipo di attività e al bisogno di luce.

 

ILLUMINAZIONE DELLE DIVERSE STANZE

Ogni abitazione, in base anche a chi ci abita, ha delle proprie regole.

Se consideriamo, ad esempio, la “zona notte” di una casa di una famiglia con figli piccoli, bisogna prevedere un’illuminazione costante nella cameretta dei bambini e che permetta a quest’ultimi di giocare usufruendo della luce solare.
Soprattutto per quanto riguarda la stagione estiva, è consigliato adottare delle soluzioni che garantiscano la giusta luce, ma anche l’ombra necessaria a mantenere fresco ed accogliente l’ambiente domestico.

Importantissimo quindi trovare soluzioni d’ombreggiamento di qualità, che possano durare a lungo nel tempo.
In uno studio o in una stanza adibita al lavoro, invece, la finestra deve lasciar penetrare la luce, ma senza disturbare gli occhi di chi sta al computer, è sempre meglio evitare di abbagliare lo schermo.

In soggiorno si può invece pensare ad una o più porte scorrevoli con ampie vetrate o porte scorrevoli a fisarmonica, ideali per chi non ha una casa molto spaziosa, per fare in modo che la luce naturale possa penetrare senza “fatica”.

Se un ambiente ha più zone, ognuna dedicata ad una diversa attività, si possono montare finestre in diversi punti, sempre per agevolare il passaggio della luce.
Se vivi in un piano alto di un condominio, puoi optare per una finestra reversible che, girando, è più semplice da pulire.
Questo può valere ad esempio per una cucina collocata all’interno di un monolocale o un open space.

 

Se sei alla ricerca di sistemi scorrevoli con il massimo livello di sicurezza certificata e resistenza, siamo certi che i Sistemi scorrevoli Paysage by QFORT possano fare al caso tuo!
Se invece vuoi optare per soluzioni esclusive in alluminio, puoi dare un occhio ai Porte Scorrevoli Minimal Panorama by QFORT.


Notice: ob_end_flush(): Failed to send buffer of zlib output compression (0) in /home/qfortit/public_html/wp-includes/functions.php on line 5420